giovedì 11 gennaio 2018

colla resistente fatta in casa

Ciao a tutti! Dopo le feste natalizie si torna alla creatività!
Avete mai provato una colla fatta in casa?
In questo post vi mostrerò come realizzarla con zucchero, farina e bicarbonato!
La colla è molto resistente e la consiglio principalmente per lavori con carta e cartoncino,utile anche per la tecnica della cartapesta, con tanti strati di carta e questa colla si ottiene una stuttura molto solida. 

Inoltre non è tossica quindi adatta anche per i bambini.
Come vedete in foto c'è un organizer che ho proprio realizzato con questa colla!
 

Pronti per la ricetta?

Preparate gli ingredienti:
500 ml di Acqua
150 gr di Zucchero
95 gr di Farina
12 gr di Bicarbonato
20 ml di  Aceto

15 ml  di Colluttorio
Ci serviranno un pentolino e una frusta in acciaio.
Un consiglio: per tutto il tempo della preparazione non bisogna mai smettere di girare il composto in modo da evitare la formazione di grumi.
Procedimento:
Inseriamo nel pentolino la farina nell'acqua a temperatura ambiente e mescolare 
Mettere su fuoco medio-basso sempre mescolando senza interrompere per evitare la formazione di grumi

Quando l'acqua sarà ben calda aggiungere lo zucchero continunando a girare, poi l'aceto

Aspettiamo qualche minuto e aggiungiamo il bicarbonato, a questo punto ci sarà una reazione, il composto aumenterà di volume formando una schiuma biancastra

Quando la schiuma sarà completamente scomparsa possiamo aggiungere il colluttorio (serve come antibatterico, per evitare la formazione di muffe)
Continuiamo a mescolare fino a quando il composto non assume una consistenza gelatinosa simile alla crema pasticcera, a questo punto la nostra colla è pronta, togliamola dal fuoco e lasciamola raffreddare.
Una volta fredda possiamo trasferirla in qualche barattolo e conservarla in frigo.
Il progetto realizzato con questa colla è una organizer, mi serviva qualcosa che potesse contenere almeno una piccola parte dei miei strumenti, cosi ho deciso di partire da una scatola di cartone.
L'ho rinforzata con  pezzi di volatini e colla fatta in casa. 
Poi l'ho decorato con diversi cartoncini, i cilindri li ho ricavati dalla cartaigienica!
Questo è il risultato finale 
                    
Riepilogo:
I pro di questa colla sono:
Economica, con questa dose si ottengono circa 600 gr di colla
Molto resistente per lavori con carta e cartoncino
Non tossica
Qualche aspetto negativo:
Il punto dolente forse è il tempo di asciugatura, che può arrivare fino a 1 giorno se si usa in grandi dosi. 
Piccole dosi asciugnano in fretta.
Si può comunque velocizzare il processo mettendola vicino a fonti di calore.
Non è adatta per altri tipi di materiali come plastica e legno, si tratta sempre di una colla casalinga e non si può pretendere la versatilità e la potenza di una colla vinilica o similari.
Vi consiglio di provarla per verificare i suoi pro e contro.

Fatemi sapere se anche voi usate colle artigianali fatte in casa, a presto!

giovedì 14 dicembre 2017

Presepe in montagna con pasta modellabile



Ciao! Nel post precedente della pasta modellabile di cartone avevo parlato di un progetto abbastanza laborioso a cui stavo lavorando, ho impiegato circa 2 mesi per finirl0, ed eccolo finalmente pronto! 
Un presepe ambientato in montagna, fatto per l'80% con la pasta di cartone modellabile.
La base è circa 31 x 21, l'altezza è di circa 45 cm partendo dalla casa in alto
Sono partito da zero, da una semplice base in polistirolo espanso, poi rinforzata con cartoncino e pasta di cartone
Ho cominciato a modellare le montagne, ho costruito una scala ed ho aggiunto poi le case fatte con cartone molto resistente
Le tegole nella casa blu sono fatte in cartone, mentre nella casa verde con pasta modellabile carioca (simile al das)

Ho realizzato una fontana e anche le mini anfore che vedete vicino alla grotta





Altri dettagli nella parte centrale
    La scalinata
 Un collage con alcuni dettagli
 Con questo presepe vi auguro 
Buone Feste Natalizie!
Un abbraccio e a presto con nuove creazioni!

venerdì 1 dicembre 2017

Pasta di cartone modellabile


Come anticipato nel post precedente della casetta natalizia, oggi vi parlerò di una pasta modellabile fatta principalmente di cartone.
Una piccola premessa, non è una mia invenzione, ho visto diversi video su YouTube dove veniva preparata, ma tutti in lingua straniera, cosi ho deciso di tradurre i vari procedimenti e proporla a tutti voi.
La pasta modellabile è ottima per chi ha intenzione di creare oggetti di grandi dimensioni, creazioni con una finitura rustica come vasi, piatti, montagne e tanto altro.
Una volta asciutta è molto resistente e soprattutto leggera!

Cosa ci serve per realizzare la pasta di cartone modellabile? 

Ecco tutti gli ingredienti:
  • 230 gr di cartone a pezzetti (quello delle scatole da imballaggio) bagnato e strizzato, per darvi una stima dovete partire da circa 90 gr di cartone asciutto
  •  25 gr di  carta igienica (bianca, non decorata e non profumata)
  • 230 gr di farina 00
  • 145 gr di colla vinilica
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 15 gr di collutorio (serve come antibatterico)
  • 1 cucchiaio di olio johnson ( in alternativa olio di oliva)
  • 40 gr di acqua calda
  • Frullatore ad immersione (con almeno una potenza di circa 500 w) 
Procedimento:
          
                     Spezzettare il cartone da imballaggio
Immergere il cartone spezzettato in acqua calda (non i 40 gr scritti nella ricetta perchè li useremo nell'impasto) e inzupparlo per bene, poi con il frullatore ad immersione andiamo a tritarlo grossolanamente fino ad ottere una specie di polpa di cartone
Strizzare questa polpa con le mani e pesarla fino ad  arrivare a 230 grammi.
Bagnare e strizzare la carta igienica ed aggiungerla a pezzetti nel cartone.
Inserire all'interno del cartone i 145 gr di colla vinilica e i 40 gr di acqua calda, poi l'aceto, il colluttorio e 4 cucchiai di farina (dei 230gr) e cominciamo a lavorare con il frullatore ad immersione.


Lavorare l'impasto fino a sminuzzare per bene il cartone,  trasferire l'impasto su una spianatoria e inserire un poco per volta la farina restante e poi il cucchiaio di olio. 
La pasta è pronta quando non attacca sulle mani ed ha una consistenza simile alla pasta frolla.
Se risulta molliccia (può dipendere dal cartone e dall'umidità della farina) aggiungere ulteriore farina fino ad ottenere la consistenza giusta.
Con queste dosi si ottiene un panetto di circa 800 gr. 
La pasta va conservata in frigo (io l'ho tenuta più di 1 mese) ben avvolta con pellicola, chiusa in un sacchetto e messa in contenitore ermetico.
Consiglio : Nella descrizione ho parlato della potenza minima  del frullatore ovvero circa 500 watt, l'ho specificato perchè l'impasto è piuttosto duro quando si comincia a lavorare, per questo abbiamo bisogno di un apparecchio abbastanza potente.
Non usate un frullatore con 170 watt altrimenti rischiate di bruciarlo,  è capitato proprio a me la prima volta!
  
Riepilogo e consigli 
Per quali lavori è adatta questa pasta?
Utile per lavori di grandi dimensioni essendo abbastanza economica, per creazioni con finitura rustica come le montagne, ma anche vasi, piatti e tutto quello che la fantasia ci consiglia.
Non è adatta per lavori che richiedono una finitura liscia come la porcellana fredda e nemmeno per creare visi e personaggi.
Ovviamente vi consiglio di provarla per constatare gli effettivi pregi e difetti.
La pasta è resistente? In quanto tempo asciuga?
La pasta impiega circa 3 giorni per asciugare completamente, una volta asciutta risulta molto dura, resistente e leggera. 


   Un esempio di cosa si può realizzare sono le mie zucche 


Anche questa scalinata per un progetto molto grande e impegnativo che vi mostrerò nei prossimi post

Spero di vedere presto le vostre creazioni con questa pasta. 
Fatemi sapere le vostre opinioni se la provate!

Vi aspetto sui miei canali social:
EtsyShop: CreazioniBottegaShop
Su facebook : Creazioni in bottega
Instagram : https://www.instagram.com/creazionibottega/

A presto!

lunedì 27 novembre 2017

Christmas house con gingerbread family in miniatura


Continuano le mie miniature per il Natale, dopo gli alberi natalizi è il turno di una casetta natalizia con gingerbread family in miniatura. 
La casa ha un'altezza complessiva di circa 4 cm, l'ho realizzata completamente a mano in paste polimeriche.


La gingerbread family sta sul mio dito, gli omini pan di zenzero sono davvero piccoli, persino la fotocamera ha fatto fatica a catturare perfettamente il più piccolo :) 

 La coppietta allegra e sorridente gingerbread man e gingerbread woman

Ecco la famiglia  gingerbread cookies al completo sulla casetta


 Nel collage è presente anche la parte superiore e posteriore della casa



Vi aspetto anche nel mio etsy shop dove troverete alcune mie creazioni : 
 https://www.etsy.com/it/shop/CreazioniBottega

Nel prossimo post vi parlerò di una nuova pasta modellabile da fare in casa! 
Una piccola anticipazione sul nuovo post qui sotto :)
 

venerdì 3 novembre 2017

cupcakes e alberi natalizi in miniatura


Dopo Halloween ci comincia  a pensare al Natale!
In realtà ho cominciato a lavorare a queste creazioni all'inizio di Ottobre!
L'anno scorso ho creato dei piccoli alberi natalizi, cosi mi sono deciso di riproporli ma con una nuova veste.



Il primo è alto 6 cm e in cima ha una piccola stella realizzata con tecnica origami

Il più piccolo è alto soltanto 3 cm

                  Altri due alberelli, il primo è alto 5,5 cm

Il più particolare del gruppo è invece questo con la cima innevata, alto 4 cm

Ora vi mostro i mini cupcake con  gingerbread house e gingerbread man, hanno un'altezza di circa 2 cm

Questo cupcakes è con la casetta gingerbread decorata con minuscole peppermint rosse e verdi
Qui sul cupcake c'è invece il gingerbread man, il tipico biscotto natalizio degli americani, ormai diventato famoso anche in Italia

Tutte queste creazioni le trovate sul mio etsy shop : https://www.etsy.com/it/shop/CreazioniBottega 

Intanto sono già in lavorazione altre creazioni natalizie..
A presto!

martedì 10 ottobre 2017

Zucche fai da te

 Autunno... tempo di zucche, del colore arancio e di Halloween!
Zucche, che siano finte o vere, decorate o no, fanno sempre la loro bella figura, io le trovo altamente decorative. 

Direttamente "dall'orto" di casa mia  vi mostro con qualche passaggio fotografico come le ho realizzate, i miei sono dei suggerimenti e sono sicuro che con la vostra fantasia e manualità farete tante belle zuccone! 
Ho usato due tecniche: la cartapesta e poi le paste modellabili.
Munitevi di tanti fogli di giornali e volantini (preferibilmente non lucidi) e tanta colla vinilica! 


Ho preso un recipiente di forma concava, ho spalmato su tutta la superfie un po' d'olio, questo è un passaggio importante perchè poi ci permetterà di estrarre le nostre forme in maniera più semplice e veloce, poi l'ho ricoperto con della pellicola per alimenti facendola aderire perfettamente.

Dopo questo passaggio, ho cominciato ad attaccare sul recipiente le strisce di carta, bagnandole (non eccessivamente) in una soluzione di acqua e colla vinilica (una parte di acqua e due di colla vinilica).
Una volta ricoperto ho lasciato asciugare e ripetuto la procedura per 5-6 volte in modo da ottenere un forma abbastanza dura e resistente. 
Adesso non ci resta che unire i due semicerchi con la colla vilinica e passiamo altri 4-5 strati di carta bagnata con colla vilinica.
Ora facciamo dei rotolini di carta e li attacchiamo attorno alla sfera, avremo cosi lo scheletro della nostra zucca.
 Il gioco è quasi fatto! Non ci resta che ricoprire la nostra zucca con la pasta modellabile. Io ho utilizzato la pasta di cartone (ve ne parlerò meglio nei prossimi post), ma si può usare anche porcellana fredda, das, argilla.

Si può procedere con la pittura, mescoliamo il color arancio con un pizzico di rosso, una volta asciutto diamo delle sfumature leggere di verde. 
 Le nostre zucche sono pronte!



Divertitevi con i vostri bambini e fatemi vedere le vostre creazioni!

Per informazioni, collaborazioni o altre richieste la mia mail è: creazionibottega@gmail.com

martedì 9 maggio 2017

Spolverina-Babette (Beauty and the Beast)


Ciao! Eccomi di ritorno dopo un po' di tempo! 
Nei mesi scorsi grazie al film stile live-action  "La Bella e la Bestia", c'è stata anche una riscoperta dell'omonimo cartone animato Disney del 1991.
Cosi mi sono detto, perchè non aggiungere alle mie precedenti creazioni ispirate al film ( potete vederle qui ) anche "spolverina" ?

                                 Eccola qui in lavorazione

Realizzata in porcellana fredda, è alta 9 cm.
La parte inferiore, quella della scopetta, per renderla più realistica ho utilizzato della fibra di lana.


Questa è la parte posteriore, dove è presente anche il cordoncino sul capo



A breve sarà presente anche sul mio etsy shop.
Per qualsiasi domanda o informazione contattami tramite il form presente nella parte destra del blog o semplicemente  tramite mail.
A presto! :)